news

U21 campione del Mondo: Cianciotta e Catania premiati come migliori giocatori. E’ festa giallo-blu!

L’Orgoglio dell’Accademia del Volley Maschile Giovanile Pugliese di Castellana Grotte si tinge ancora una volta di azzurro! La nazionale italiana di volley U21 batte in finale al PalaPirastu di Cagliari la Russia per 3-0 (25-19; 25-22; 25-20) in una finale a senso unico e ha conquistato il titolo iridato di categoria per la prima volta nella storia.

Tra i protagonisti dell’impresa guidata CT Angiolino Frigoni il Libero catanese Damiano Catania ed il centrale Nicola Cianciotta di Bari (entrambi premiati nei propri ruoli come migliori giocatori della competizione) due atleti della Materdominivolley.it, oggi, rispettivamente Piacenza (A1) e Mondovì (A2), entrambi classe 2001, insieme compagni di squadra nelle classi giovanili della Mater. Un risultato che fa gioire il club del presidente Michele Miccolis che solo due settimane fa si è complimentato per l’oro di Daniele Lavia, campione d’Europa con la formazione di Fefè de Giorgi, anch’egli talento cresciuto nel vivaio castellanese.

Il quadretto amarcord Mater si è poi completato con gli ospiti in tribuna, presenti, infatti, per l’occasione proprio il CT Ferdinando De Giorgi e con lui anche i tecnici azzurri Monica Cresta e Vincenzo Fanizza allenatore degli azzurrini U19, nonché, un altro pilastro della storia del volley giovanile castellanese, autore degli scudetti U16 nel 2009 a cui segue il tricolore conseguito nella Boy League U14 nel 2014, lo scudetto U15 nel 2015 e il bis nella categoria U15 nel 2016.

Tanto entusiasmo per il presidente Miccolis che così commenta: “Sono davvero felice e commosso di questo risultato. Mi complimento per l’ottimo lavoro che la federazione ha svolto ed infine rivolgo un caloroso abbraccio ai miei cari ragazzi Nicola e Damiano che oggi realizzano un grande obiettivo che onora tutto il mondo della pallavolo italiana ed in particolar modo anche il nostro impegno nel valorizzare giovani talenti”.

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter