news

Due sfide in tre giorni per Fiore e compagni. Castellano: “Noi ci giocheremo le nostre carte…”

Quattro punti in cinque partite disputate. Questo lo score della Materdominivolley.it in questo inizio di campionato, confermatosi difficoltoso e complicato. Certo non è quello preventivato alla vigilia, ma si può senza ombra di dubbio asserire che nessuno degli avversari sfidati e vincenti abbiano dimostrato una superiorità chiara a cominciare dall’ultimo in ordine cronologico, ovvero il Brescia di mister Zambonardi, attuale leader insieme ad Ortona. I Tucani pur confermandosi roster affidabile e molto competitivo con un Alberto Cisolla ancora in grado di fare la differenza (Tiberti infatti ha sempre affidato con successo al braccio caldo dell’ex Sisley tutti i palloni decisivi), hanno dovuto sudare non poco per avere alla meglio tant’è che nei primi due set sono stati due palloni a cambiare il corso del match in favore degli ospiti. Di ciò ne è pienamente convinto Maurizio Castellano, head coach dei gialloblù, che così analizza questa fase: “Al momento ci manca poco per giocare al livello delle squadre di prima fascia. I numeri dicono che fin’ora nelle gare disputate e perse con le formazioni prime in classifica, ci è mancato quel pò di sicurezza necessaria e la gestione di quei due o tre palloni decisivi a set per poter giocare alla pari con questi avversari. Quando avviene questo da tecnico non cerco delle risposte ma mi pongo le domande per come fare a risolvere a nostro favore queste situazioni. Quindi arrivo alla conclusione che questo può avvenire con il migliorare uno dei fondamentali – o una battuta, o una ricezione, o un attacco, o una copertura o una difesa – e andando sempre ad analizzare i numeri vedo che abbiamo un ottimo cambio palla che dimostra la bontà della nostra ricezione, che comunque nella pallavolo è sempre migliorabile, e dunque andare a ricercare quei due punti che fanno la differenza in altre situazioni e che potrebbero essere semplicemente un pò più di convinzione nei nostri mezzi. Ovviamente le sconfitte non aiutano perché nel momento in cui la palla pesa diventa tutto più difficile ed emblematico quello che è successo nel corso del primo set di domenica scorsa, pertanto non ci resta che continuare a lavorare“. E già, nel volley non c’è miglior medicina che quella del lavoro con la ripresa degli allenamenti necessari per affrontare il vero tour de force che dovrà sostenere la squadra del presidente Michele Miccolis, impegnata domenica 1° dicembre a Siena contro la Emma Villas Aubay, vera e proprio corazzata allestita per l’immediato ritorno in Superlega, per l’incontro valido per la settima giornata di andata di campionato e poi martedì sera 3 dicembre in quel di Calci, contro la formazione allenata da Flavio Gulinelli, gara rinviata causa allerta meteo per rischio esondazione del fiume Arno domenica 17 novembre. Impegni sui quali così chiosa il tecnico campano: “Andiamo a giocare contro delle squadre che stanno facendo dei buoni risultati e sono di primo livello. Perché sia Siena, che è stata strutturata in maniera importante sia Calci che è una neofita del campionato, sono organizzate ad altissimo livello con grandi allenatori e grandi giocatori. Però vediamo che ogni domenica ci regala delle sorprese e noi ci giocheremo le nostre carte perché vedo dei miglioramenti nella mia squadra, se saranno sufficienti lo vedremo“. E siamo certi che capitan Fiore e compagni hanno tutte le carte in regola per dare del filo da torcere agli avversari.

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter