news

Domenica si torna al Pala Grotte: arriva Mondovì

Torna senza punti la Materdominivolley.it dal doppio impegno in terra Toscana con Siena e Calci e così diventano tre le gare consecutive in cui gli uomini di mister Castellano rimangono a secco di punti.

Le sconfitte maturate entrambe con l’identico punteggio di 3 a 1, così come avvenuto negli incontri precedenti non sono state frutto di una manifesta superiorità da parte degli avversari ad eccezion fatta del primo e del quarto set della gara disputata contro i ragazzi di mister Gulinelli, nei quali si è registrato un vero blackout di Fiore e compagni, ma la conseguenza delle solite ingenuità o se vogliamo da una certa mancanza di consapevolezza dei propri mezzi. Infatti nelle fasi decisive degli incontri che potrebbero far pendere dalla propria parte il risultato, i gialloblù danno l’impressione di non mettere in campo quella cattiveria agonistica necessaria per  arrivare alla vittoria.

Ovviamente tutto questo fa parte del passato perché ora è tempo di guardare avanti e cercare di impegnarsi in tutti i modi per far aumentare il proprio fatturato di quattro punti in classifica che colloca la formazione del diesse Vito Primavera allo scomodo terz’ultimo posto.

Magari a cominciare da domenica prossima nell’incontro casalingo con il fanalino di coda Mondovì. Partita tutt’altro che agevole quella in programma, sia per l’ormai risaputo livellamento del campionato sia perché sicuramente la squadra Monregalese scenderà in Puglia senza vestire i panni di agnello sacrificale e ben conscia di giocarsi una grande chance per il prosieguo del torneo. Pertanto per raggiungere l’attesa vittoria occorrerà rivedere una Materdomini più sicura dei propri mezzi ma soprattutto più cinica, una qualità quest’ultima che nel recente passato è stato uno dei suoi cavalli di battaglia.

Quindi appuntamento al Pala Grotte domenica 8 dicembre con fischio di inizio alle ore 18. Arbitreranno i Sigg.ri: Matteo Talento di Salerno e Marco Riccardo Zingaro di Lucera.

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter