news

L’under 18 maschile della Materdominivolley.it si laurea Campione Territoriale

È la Materdominivolley.it U18 maschile il campione territoriale per la stagione 2019-2020. I ragazzi allenati da Antonello D’Alessandro e dal suo vice Danilo Paglialunga si sono aggiudicati, mercoledì 4 marzo 2020, il titolo dopo la vittoria contro gli Amatori Volley Bari.

Un magnifico successo, ottenuto dopo un percorso fatto di 12 vittorie su 12 partite disputate, sempre in vetta alla classifica e sempre a punteggio pieno: un primo importante traguardo raggiunto che ora apre la strada per il nuovo impegno nella fase regionale.

Una medaglia prestigiosa, che arriva nelle casse della Materdominivolley.it e che non solo arricchisce ma è la riconferma dell’ottimo lavoro che sta svolgendo sul settore giovanile l’Accademia del Volley Pugliese del presidente Michele Miccolis.

Della partita che ha regalato l’ufficialità del titolo, c’è poco da raccontare, se non l’unico brivido arrivato nel terzo set, ove i gialloblù, hanno chiuso con un 25-14.

Materdominivolley.itAmatori Volley Bari 3-0 (25-12, 25-9,25-14)

Siamo contenti ed orgogliosi del risultatodichiara mister Antonello D’Alessandro. D’altronde, vincere un titolo con il settore giovanile non è mai scontato ma è sempre una soddisfazione. A dire il vero, per noi è un passaggio quasi obbligatorio perché abbiamo un gruppo molto valido di ragazzi a cui è stata data la possibilità di crescere e fare esperienza partecipando anche al Campionato Nazionale di Serie B. Per cui, è quasi scontato che l’esperienza e ciò che di buono i ragazzi, apprendono nel campionato di livello superiore, devono riportarlo nel settore giovanile. Pertanto, l’obiettivo primario del progetto giovani è fare bene e portare a casa i risultati.  In questo momento, si spera che l’emergenza sanitaria venga risolta nel migliore dei modi permettendo quindi il proseguo dell’attività sportiva.  Affronteremmo le fasi regionali dove, anche lì, dovremo dare il meglio di noi e continuare questo trend positivo”.

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter